Ottimizzazione dell’acquisto energetico

Da anni si sente dire che il mercato tutelato dell’energia dovrà obbligatoriamente essere abbandonato in favore del mercato libero. Ma cosa significa e cosa comporta questo passaggio? Per  le PMI la data è fissata al 1° gennaio 2021 mentre per le famiglie sarà il 1° gennaio 2022.

Queste le date d’avvio. L’entrata in vigore del mercato libero significa che non ci sarà più l’authority di Stato a controllare i costi dell’energia e il mercato sarà determinato dalle società elettriche che offriranno, in concorrenza tra loro, diverse soluzioni contrattuali ai consumatori. Come per il settore della telefonia, l’utente potrà scegliere la soluzione che ritiene più conveniente per le sue esigenze.

Mentre nel mercato tutelato dell’energia le tariffe sono decise dall’autorità dell’energia trimestralmente, nel mercato libero l’utente negozierà le tariffe con il fornitore. È importante non dimenticare che la differenza tra mercato libero e mercato tutelato dell’energia riguarda solo la parte di fornitura e di commercializzazione delle bollette; i costi per le reti, il contatore e le imposte sono uguali in entrambi i regimi.

Processo per la scelta dell’acquisto energetico

Analisi dei consumi

Confronto tra le proposte contrattuali più indicate alle esigenze del cliente

l

Supporto nella trattativa e contrattualizzazione

Pin It on Pinterest